header8.jpg
Home

I più letti

Ultime notizie

Mondo Ignaziano

Celebrazioni per il bicentenario della ricostituzione della Compagnia di Gesù (1814-2014)

Per il bicentenario della ricostituzione della Compagnia di Gesù, il prossimo 7 agosto, nella chiesa del Gesù a Roma alle 19, verrà concelebrata una Messa di ringraziamento, presieduta dal nuovo provinciale dei gesuiti italiani, P. Gianfranco Matarazzo, che 7 giorni prima avrà portato a termine l’avvicendamento con il precedente provinciale P. Carlo Casalone.

Le celebrazioni, iniziate lo scorso 3 gennaio, si concluderanno, sempre nella Chiesa del Gesù di Roma, il 27 settembre alle 17, nel giorno in cui si ricorda la prima approvazione della Compagnia di Gesù da parte di Paolo III nel 1540: alla presenza di Papa Francesco e del Preposito generale dei gesuiti, P. Adolfo Nicolas,  verranno celebrati i Vespri e un Te Deum di ringraziamento.

Sulla ricostituzione della Compagnia, segnaliamo un esauriente articolo apparso alcuni giorni fa su Avvenire a firma di Filippo Rizzi.

Leggi ... http://www.avvenire.it/Cultura/Pagine/1814-il-ritorno-dei-gesuiti.aspx

21 luglio 2014

 

In margine all’incontro conclusivo de “ I lunedì di Villa San Luigi”, un articolo di Antonio M.Cervo

La riforma dello Stato: fra necessità e sirene dell’economia

di Antonio M. Cervo

I  riflettori della politica sono accesi su un termine che echeggia costantemente nell’opinione pubblica con l’ “hastag” di riforma.

Esso “fa audience”, ma spesso senza che ciascuno comprenda la reale portata di quanto ci viene proposto e la necessità delle riforme stesse, anche a causa delle confusioni mediatiche.

Da un settore all’altro, a vario titolo, infatti, emerge nel sistema l’idea urgente del “fare riforma”, legittimata da motivi  di efficienza e di snellimento dell’apparato statale.

Continua a leggere ... icon AM Cervo. La riforma dello Stato

 

Verso una rinuncia all'incarico del Preposito Generale della Compagnia di Gesù

Da una lettera alla Compagnia di Gesù, pubblicata poco fa sul sito dei Gesuiti italiani (www.gesuitinews.it), apprendiamo che Padre Adolfo Nicolàs, Preposito Generale, ha annunciato la sua intenzione di "compiere i primi passi necessari per presentare la mia rinuncia" all'incarico che assunse il 19 gennaio 2008, allorché fu eletto come trentesimo successore di Sant'Ignazio di Loyola.
Per questo motivo, dopo aver ottenuto l'approvazione dei suoi Assistenti, avendo informato Papa Francesco e consultato i Provinciali, P. Nicolàs ha indetto la 36a Congregazione Generale, che si terrà negli ultimi mesi del 2016, alla quale presenterà le proprie dimissioni.
Alla fine della lettera P. Nicolàs affida la Compagnia alla Madonna della strada, perchè con suo Figlio la accompagni in questo itinerario di discernimento che comincia da ora.
Come CVX del Gesù Nuovo, ci associamo alle preghiere di intercessione alla Santa Vergine e al divino Maestro, perché siano vicini alla Compagnia di Gesù e al suo Preposito Generale in questa delicata fase.

 

 

21 Maggio 2014

 

Beati gli Operatori di Pace: il martirio di P. Frans Van der Lugt

Domenica scorsa, domenica delle Palme e della Passione di Cristo, tra le varie intenzioni della Preghiera dei Fedeli, ne abbiamo inserito una a suffragio dell'anima di Padre Frans Van der Lugt.

A distanza di otto giorni, scusandoci per il ritardo, diamo una panoramica sui commenti alla tragica notizia.

Dall'Osservatore Romano dell'8 aprile 2014:

Il sacerdote gesuita olandese Frans Van der Lugt è stato ucciso oggi a Homs, in Siria, a colpi di arma da fuoco. La notizia, data dall’Osservatorio siriano per i diritti umani, un’organizzazione vicina all’opposizione, è stata confermata dalla Curia provinciale dei gesuiti. Padre Van der Lugt, unico europeo rimasto nella martoriata città siriana, è stato prelevato da uomini armati nella sua residenza e, dopo essere stato malmenato, è stato freddamente ucciso con due colpi alla testa. Il religioso settantacinquenne era conosciutissimo a Homs e in tutta la Siria, dove viveva da quasi cinquant’anni.
«Muore così un uomo di pace, che con grande coraggio ha voluto rimanere fedele in una situazione estremamente rischiosa e difficile a quel popolo siriano a cui aveva dedicato da lungo tempo la sua vita e il suo servizio spirituale» ha dichiarato il direttore della Sala Stampa della Santa Sede, il gesuita Federico Lombardi. «Dove il popolo muore, muoiono con lui anche i suoi fedeli pastori» ha sottolineato padre Lombardi. «In questo momento di grande dolore — ha aggiunto — esprimiamo la nostra partecipazione nella preghiera, ma anche grande gratitudine e fierezza per avere avuto un confratello così vicino ai più sofferenti nella testimonianza dell’amore di Gesù fino alla fine». Dolore per la morte del religioso è stata espressa dalla Conferenza episcopale dei Paesi Bassi.

 

Appello di Papa Francesco

Lunedì scorso, ad Homs, in Siria, è stato assassinato il Rev.do P. Frans van der Lugt, un mio confratello gesuita olandese di 75 anni, arrivato in Siria circa 50 anni fa, che ha sempre fatto del bene a tutti, con gratuità e amore, e perciò era amato e stimato da cristiani e musulmani.

La sua brutale uccisione mi ha riempito di profondo dolore e mi ha fatto pensare ancora a tanta gente che soffre e muore in quel martoriato Paese, la mia amata Siria, già da troppo tempo preda di un sanguinoso conflitto, che continua a mietere morte e distruzione. Penso anche alle numerose persone rapite, cristiani e musulmani, siriani e di altri Paesi, tra le quali ci sono Vescovi e Sacerdoti. Chiediamo al Signore che possano presto tornare ai loro cari e alle loro famiglie e comunità.

 

Di cuore vi invito tutti ad unirvi alla mia preghiera per la pace in Siria e nella regione, e lancio un accorato appello ai responsabili siriani e alla comunità internazionale: per favore, tacciano le armi, si metta fine alla violenza! Non più guerra! Non più distruzione! Si rispetti il diritto umanitario, si abbia cura della popolazione bisognosa di assistenza umanitaria e si giunga alla desiderata pace attraverso il dialogo e la riconciliazione. Alla nostra Madre Maria, Regina della pace, chiediamole che ci dia questo dono per la Siria e preghiamo tutti insieme: Ave Maria, …

 

Il messaggio di P. Massimo Nevola

Lunedì 7 aprile per i cristiani di Siria e per i gesuiti del Mondo è stata una giornata triste e nello stesso tempo di "gloria". Riguarda l'uccisione del nostro confratello Frans Van der Lugt.

È stato compiuto nei suoi confronti, e nei confronti della già martoriata popolazione di Homs, un gesto di crudeltà inaudita: quale vantaggio dall'uccisone di un uomo buono, rimasto coraggiosamente, sotto il tiro dei fuochi incrociati delle opposte fazioni, unicamente per continuare ad aiutare i più fragili? Qualcosa di diabolico attraversa quella regione. E tuttavia non perdiamo la Speranza: è un giorno di gloria, perché associa il P. Frans al sacrificio di Gesù: Secondo il Vangelo di Giovanni, l'apice della Gloria è raggiunto proprio lì, in cima alla croce: "quando sarò elevato da terra attirerò tutti a me" (Gv 12 32).

Il Mistero pasquale è quanto mai attuale. Il martirio di P. Frans ci aiuti ad entrare nella logica del dono senza riserve e della pacata, ma profonda gioia che scaturisce dall'annuncio della Risurrezione.

16 aprile 2014

 

P. Gianfranco Matarazzo, nuovo Provinciale dei Gesuiti Italiani

Ci giunge dal Presidente Nazionale CVX/LMS, Antonio Salvio.

_______________________________________________________

Carissimi,
ho appreso con gioia da poco che il P. Generale ha nominato P. Gianfranco Matarazzo SJ nuovo Provinciale d'Italia della Compagnia di Gesù.
A nome dell' Esecutivo Nazionale CVX/LMS esprimo a P. Matarazzo la gioia per averlo quale punto di riferimento nei prossimi anni, come guida della Comunità ignaziana italiana, sicuri di una proficua e feconda collaborazione.
Assicuro al nuovo Provinciale  la preghiera ed il sostegno  della Comunità nazionale CVX/LMS, affinchè il Signore della Storia lo assista in questo nuovo ed importante incarico che va ad assumere. Che la nostra Madre celeste lo custodisca sul suo cuore !
Nel contempo esprimo tutta la nostra gratitudine a P. Carlo Casalone per l'instancabile servizio alla Compagnia ed alla Chiesa, svolto negli ultimi sei anni in Italia.

Antonio Salvio

10 febbraio 2014

 
Altri articoli...
Notizie flash

Da credenti e laici giunge solidarietà a P. Bartolomeo Sorge sj, attaccato sui social dal Ministro degli Interni per il giudizio di condanna che il gesuita novantenne, nel giorno di Ferragosto, ha espresso sull’uso strumentale delle simbologie religiose da parte del leader leghista.

Scrive padre Antonio Spadaro sj su Facebook: "Tutto il mio sostegno a p. Bartolomeo Sorge, mio predecessore nella direzione de La Civilta' Cattolica. Grande uomo, novantenne #gesuita e politologo che tanto ha dato all' #Italia e alla #Chiesa. Ora anche lui sotto vile attacco. Anche da parte di chi dovrebbe tutelare tutti i cittadini italiani".

Solidarietà anche da tutta la CVXLMS Italia, espressa dal suo Presidente nazionale, Antonio Salvio.

Intervengono in difesa di P. Sorge anche Beppe Giulietti, co-fondatore di Articolo 21, che lo definisce infaticabile costruttore di ponti e "maestro" di democrazia, e la scrittrice Michela Murgia, che assicura vicinanza e affetto ai due padri gesuiti.

Dalla CVX Immacolata al Gesù Nuovo di Napoli, solidarietà piena, sostegno e preghiera.

19 agosto 2019

 

E' stato portato a termine il lavoro di trascrizione delle meditazioni di Padre Alberto Giampieri sj sul Gloria al Padre, pubblicate su "Parole di Vita", seconda edizione, ottobre 1989.

Le definì Elevazioni spirituali alla Santissima Trinità sul filo della preghiera propostaci dalla Chiesa.

Sono ora a disposizione su questo sito.

Per leggerle clicca QUI.

16 agosto 2019

 

P. Rolando ha sospeso la Lectio Divina per la pausa estiva. Ci dà appuntamento a settembre. Vi avviseremo noi  in quale sabato. Buone ferie.

 

Giornata in memoria delle vittime dell'omofobia, della transfobia, della xenofobia e della violenza di genere. Domenica 19 maggio ore 17:00 a Napoli presso il Tempio Valdese di via Duomo 275.

Nella prima parte interverranno i referenti di  associazioni e enti impegnati nel contrasto a violenze e discriminazioni e al sostegno delle vittime, per raccontare cosa accade in Italia e nel mondo. 

Seguirà la Veglia Ecumenica per imparare ad “abbattere i muri dell’omofobia,  della transfobia, della xenofobia e della violenza di genere. Muri spaventosamente alti, che creano una separazione all'interno dell’umanità…” 

Stimolati dal versetto biblico: "Non temere perchè io ti ho riscattato, ti ho chiamato per nome: tu mi appartieni, sei prezioso ai miei occhi, perchè sei degno e io ti amo" (Isaia 43,1-4) ci uniremo idealmente in preghiera con le  altre comunità che in Italia e nel mondo stanno vegliando sugli stessi temi.

L'incontro è aperto a tuttI.

L'Associazione Ponti Sospesi - Cristiani Lgbt di Napoli

 

 

S. Messa

Ogni sabato, alle ore 18,30 nella Chiesa del Gesù Nuovo in Napoli, la CVX-LMS "Immacolata al Gesù Nuovo" anima la S. Messa prefestiva.

Prima della Celebrazione Eucaristica, dalle h 17:15 alle 18:15, P. Rolando Palazzeschi SJ guida la Lectio Divina nella Cappella della CVX in via San Sebastiano 48/d-Napoli. Attualmente la Lectio è sospesa per la pausa estiva.

Leggi l'Omelia integrale che P. Rolando ci invia ogni settimana.

Leggi i testi della Lectio Divina.

I NOSTRI PERCORSI FORMATIVI

Tutti i gruppi si ritrovano il primo venerdì

del mese per la Messa Comunitaria,

durante la quale il P. Assistente

indica gli spunti di meditazione mensili.

Poi ogni gruppo si incontra per proprio conto.

 

ADULTI  GRUPPO EMMAUS

(Il terzo sabato del mese, h 19:30-21:00) 

 

ADULTI  GRUPPO MIRYAM

(Il primo e il quarto sabato del mese,

h 18:00-19:30) 

 

GIOVANI-ADULTI GRUPPO EMMANUEL

(Ogni venerdì, h 20:00-21:30)

Statistiche

Utenti : 70
Contenuti : 882
Link web : 64
Tot. visite contenuti : 1452364

Il nostro sito fa uso di cookies al fine di fornire una migliore esperienza di navigazione all’utente. Potrebbero essere presenti, inoltre, cookies di terze parti. Continuando a navigare nel sito, accetti l’utilizzo dei cookie da parte nostra. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information