header6.jpg
Home Bacheca Auguri ... da una Pasqua insanguinata

I più letti

Ultime notizie

Auguri ... da una Pasqua insanguinata

Avremmo voluto, come ogni anno, darvi auguri di Pasqua tardivi, cioè a fine giornata, quando ormai erano terminate le orge di auguri pasquali in tutte le salse, su social, mail e chat. Avremmo voluto darvi auguri più riflessivi, auguri più pacati, auguri che fossero un bilancio della Quaresima appena terminata, coronata dal triduo pasquale, annunzio di Risurrezione e speranza, personale comunitaria e per tutta l’umanità.

Ma … ma la nostra Pasqua si è aperta questa mattina con il sangue dei martiri srilankesi, di donne e uomini che nelle chiese stavano celebrando la Risurrezione di Cristo. Ancora una volta vittime della cieca furia assassina di chi vuole utilizzare quel sangue per fini politici ed economici, per rivendicare diritti che non osservano il dovere di rispettare la vita altrui.

Eppure giovedì sera, tre giorni fa, avevamo pregato all’Adorazione eucaristica, all’altare della reposizione, per la fratellanza umana, utilizzando brani del Documento firmato sull’argomento da Papa Francesco e dall’Imam Ahmad Al Tayyeb, ad Abu Dhabi, il 4 febbraio scorso.

Ci aveva colpito in particolare questo passaggio:

Per questo noi chiediamo a tutti di cessare di strumentalizzare le religioni per incitare all’odio, alla violenza, all’estremismo e al fanatismo cieco e di smettere di usare il nome di Dio per giustificare atti di omicidio, di esilio, di terrorismo e di oppressione. Lo chiediamo per la nostra fede comune in Dio, che non ha creato gli uomini per essere uccisi o per scontrarsi tra di loro e neppure per essere torturati o umiliati nella loro vita e nella loro esistenza. Infatti Dio, l’Onnipotente, non ha bisogno di essere difeso da nessuno e non vuole che il Suo nome venga usato per terrorizzare la gente.

Ed ora che cosa ci rimane? Ora che per tutta la giornata abbiamo seguito l’aggiornamento sul numero delle vittime e dei feriti delle sei bombe? Di tutta quella preghiera di giovedì sera, che vi alleghiamo in calce, cosa ci rimane?

Ci rimane la fede nel Cristo Risorto, la speranza in un mondo pacificato dalla Fratellanza umana, la certezza che il sangue dei martiri è il fondamento della pace, perché il traguardo finale non è la Croce, attraverso cui dobbiamo passare (e ci stiamo passando), ma la Risurrezione.

icon 13. Adorazione Eucaristica al Gesù Nuovo - Giovedì Santo 2019

 

Pasqua di Risurrezione

21 aprile 2019

Notizie flash

Domani, 14 maggio, giornata di preghiera, digiuno e opere di carità per liberare il pianeta dal coronavirus, che unirà nelle sue intenzioni tutti i leader religiosi nel mondo.

E' stata indetta dall'Alto Comitato per la fratellanza umana, composto da capi religiosi che si ispirano al Documento sulla fratellanza umana, firmato da papa Francesco e dal grande imam di al-Azhar, Ahmed al-Tayyeb, il 4 febbraio 2019.

Ci si rivolgerà a Dio ad una sola voce, perché preservi l’umanità, la aiuti a superare la pandemia. L'invito a tutti gli abitanti del pianeta è, quindi, di pregare, digiunare e compiere opere di carità in ogni parte del mondo, a seconda della religione, fede o dottrina dim ciascuno, perché Dio elimini la epidemia, ci salvi, aiuti gli scienziati a trovare una medicina che la sconfigga.

13 maggio  2020

S. Messa

Ogni sabato, alle ore 18,30 nella Chiesa del Gesù Nuovo in Napoli, la CVX-LMS "Immacolata al Gesù Nuovo" anima la S. Messa prefestiva.

Leggi l'Omelia integrale che P. Rolando ci invia ogni settimana.

Leggi i testi della Lectio Divina.

I NOSTRI PERCORSI FORMATIVI

Tutti i gruppi si ritrovano il primo venerdì

del mese per la Messa Comunitaria,

durante la quale il P. Assistente

indica gli spunti di meditazione mensili.

Poi ogni gruppo si incontra per proprio conto.

 

ADULTI  GRUPPO EMMAUS

(Il terzo sabato del mese, h 19:30-21:00) 

 

 

GIOVANI-ADULTI GRUPPO EMMANUEL

(Ogni venerdì, h 20:00-21:30)

Statistiche

Utenti : 70
Contenuti : 943
Link web : 64
Tot. visite contenuti : 1726947

Il nostro sito fa uso di cookies al fine di fornire una migliore esperienza di navigazione all’utente. Potrebbero essere presenti, inoltre, cookies di terze parti. Continuando a navigare nel sito, accetti l’utilizzo dei cookie da parte nostra. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information