header1.jpg
Home Bacheca Auguri ... da una Pasqua insanguinata

I più letti

Ultime notizie

Auguri ... da una Pasqua insanguinata

Avremmo voluto, come ogni anno, darvi auguri di Pasqua tardivi, cioè a fine giornata, quando ormai erano terminate le orge di auguri pasquali in tutte le salse, su social, mail e chat. Avremmo voluto darvi auguri più riflessivi, auguri più pacati, auguri che fossero un bilancio della Quaresima appena terminata, coronata dal triduo pasquale, annunzio di Risurrezione e speranza, personale comunitaria e per tutta l’umanità.

Ma … ma la nostra Pasqua si è aperta questa mattina con il sangue dei martiri srilankesi, di donne e uomini che nelle chiese stavano celebrando la Risurrezione di Cristo. Ancora una volta vittime della cieca furia assassina di chi vuole utilizzare quel sangue per fini politici ed economici, per rivendicare diritti che non osservano il dovere di rispettare la vita altrui.

Eppure giovedì sera, tre giorni fa, avevamo pregato all’Adorazione eucaristica, all’altare della reposizione, per la fratellanza umana, utilizzando brani del Documento firmato sull’argomento da Papa Francesco e dall’Imam Ahmad Al Tayyeb, ad Abu Dhabi, il 4 febbraio scorso.

Ci aveva colpito in particolare questo passaggio:

Per questo noi chiediamo a tutti di cessare di strumentalizzare le religioni per incitare all’odio, alla violenza, all’estremismo e al fanatismo cieco e di smettere di usare il nome di Dio per giustificare atti di omicidio, di esilio, di terrorismo e di oppressione. Lo chiediamo per la nostra fede comune in Dio, che non ha creato gli uomini per essere uccisi o per scontrarsi tra di loro e neppure per essere torturati o umiliati nella loro vita e nella loro esistenza. Infatti Dio, l’Onnipotente, non ha bisogno di essere difeso da nessuno e non vuole che il Suo nome venga usato per terrorizzare la gente.

Ed ora che cosa ci rimane? Ora che per tutta la giornata abbiamo seguito l’aggiornamento sul numero delle vittime e dei feriti delle sei bombe? Di tutta quella preghiera di giovedì sera, che vi alleghiamo in calce, cosa ci rimane?

Ci rimane la fede nel Cristo Risorto, la speranza in un mondo pacificato dalla Fratellanza umana, la certezza che il sangue dei martiri è il fondamento della pace, perché il traguardo finale non è la Croce, attraverso cui dobbiamo passare (e ci stiamo passando), ma la Risurrezione.

icon 13. Adorazione Eucaristica al Gesù Nuovo - Giovedì Santo 2019

 

Pasqua di Risurrezione

21 aprile 2019

Notizie flash

Cominciamo da questa sera una nuova iniziativa editoriale per i nostri visitatori.

Per prepararci alla ripresa dell'appuntamento con la Lectio Divina, che P. Rolando ogni sabato ci propone, pubblicheremo, un po' per volta, le preghiere recitate dal Nostro all'inizio o alla fine della Lectio.

Cominciamo con Contemplazione, recitata alla fine della Lectio del 1° dicembre 2018, una libera lettura del Salmo 84.

 66. Palazzeschi. Contemplazione

30 agosto 2019

 

Da credenti e laici giunge solidarietà a P. Bartolomeo Sorge sj, attaccato sui social dal Ministro degli Interni per il giudizio di condanna che il gesuita novantenne, nel giorno di Ferragosto, ha espresso sull’uso strumentale delle simbologie religiose da parte del leader leghista.

Scrive padre Antonio Spadaro sj su Facebook: "Tutto il mio sostegno a p. Bartolomeo Sorge, mio predecessore nella direzione de La Civilta' Cattolica. Grande uomo, novantenne #gesuita e politologo che tanto ha dato all' #Italia e alla #Chiesa. Ora anche lui sotto vile attacco. Anche da parte di chi dovrebbe tutelare tutti i cittadini italiani".

Solidarietà anche da tutta la CVXLMS Italia, espressa dal suo Presidente nazionale, Antonio Salvio.

Intervengono in difesa di P. Sorge anche Beppe Giulietti, co-fondatore di Articolo 21, che lo definisce infaticabile costruttore di ponti e "maestro" di democrazia, e la scrittrice Michela Murgia, che assicura vicinanza e affetto ai due padri gesuiti.

Dalla CVX Immacolata al Gesù Nuovo di Napoli, solidarietà piena, sostegno e preghiera.

19 agosto 2019

 

E' stato portato a termine il lavoro di trascrizione delle meditazioni di Padre Alberto Giampieri sj sul Gloria al Padre, pubblicate su "Parole di Vita", seconda edizione, ottobre 1989.

Le definì Elevazioni spirituali alla Santissima Trinità sul filo della preghiera propostaci dalla Chiesa.

Sono ora a disposizione su questo sito.

Per leggerle clicca QUI.

16 agosto 2019

 

P. Rolando ha sospeso la Lectio Divina per la pausa estiva. Ci dà appuntamento a settembre. Vi avviseremo noi  in quale sabato. Buone ferie.

 

S. Messa

Ogni sabato, alle ore 18,30 nella Chiesa del Gesù Nuovo in Napoli, la CVX-LMS "Immacolata al Gesù Nuovo" anima la S. Messa prefestiva.

Prima della Celebrazione Eucaristica, dalle h 17:15 alle 18:15, P. Rolando Palazzeschi SJ guida la Lectio Divina nella Cappella della CVX in via San Sebastiano 48/d-Napoli. Attualmente la Lectio è sospesa per la pausa estiva.

Leggi l'Omelia integrale che P. Rolando ci invia ogni settimana.

Leggi i testi della Lectio Divina.

I NOSTRI PERCORSI FORMATIVI

Tutti i gruppi si ritrovano il primo venerdì

del mese per la Messa Comunitaria,

durante la quale il P. Assistente

indica gli spunti di meditazione mensili.

Poi ogni gruppo si incontra per proprio conto.

 

ADULTI  GRUPPO EMMAUS

(Il terzo sabato del mese, h 19:30-21:00) 

 

ADULTI  GRUPPO MIRYAM

(Il primo e il quarto sabato del mese,

h 18:00-19:30) 

 

GIOVANI-ADULTI GRUPPO EMMANUEL

(Ogni venerdì, h 20:00-21:30)

Statistiche

Utenti : 70
Contenuti : 885
Link web : 64
Tot. visite contenuti : 1467181

Il nostro sito fa uso di cookies al fine di fornire una migliore esperienza di navigazione all’utente. Potrebbero essere presenti, inoltre, cookies di terze parti. Continuando a navigare nel sito, accetti l’utilizzo dei cookie da parte nostra. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information