Ci giunge con un po' di ritardo, ma ve lo proponiamo ugualmente per la sua attualità, il Comunicato Stampa redatto dal Centro Culturale "Gesù Nuovo" Sezione Legalità, sulle intimidazioni a pizzerie napoletane del centro storico.

26 gennaio 2019
__________________________________________________________________

Il Centro Culturale “Gesù Nuovo”, condannando fermamente il grave atto intimidatorio perpetrato, due giorni orsono, ai danni della “Pizzeria Sorbillo”, esprime la propria vicinanza e solidarietà ai titolari ed ai dipendenti, auspicando l’immediata riapertura al pubblico dell’attività commerciale unanimemente considerata tra le “eccellenze napoletane”.

Il vile attentato a “Sorbillo”, certo di grande risalto mediatico, lede non soltanto i destinatari del predetto gesto ma anche tutti coloro che sono quotidianamente impegnati nel promuovere, nel rispetto delle regole e della legalità, l’immagine di Napoli nel mondo e tanto anche contrapponendosi a logiche criminali volte a coartarne la volontà e, nondimeno, noi cittadini sempre più spesso abbandonati dalle Istituzioni.

Per tali ragioni, esprimiamo la nostra solidarietà anche a Mario Granieri, titolare della pizzeria “Terra Mia”, anch’egli di recente fatto oggetto di gravi intimidazioni, ed a tutti gli operatori commerciali del Centro storico di Napoli che hanno avuto il coraggio di denunciare o, comunque, di rifiutare il pagamento del pizzo, affinché vengano sostenuti nella loro coraggiosa scelta di non abbassare la testa e siano costantemente additati come esempi virtuosi onde far sì che il coraggio di pochi diventi la forza ed il coraggio di tutti.

Continua a leggere ... icon 078. Centro Culturale Gesù Nuovo. Comunicato su intimidazioni a pizzerie

18 gennaio 2019