A  seguito del violento terremoto che ha devastato Haiti, la Fondazione MAGIS d’intesa con la Provincia d’Italia della Compagnia di Gesù e con la LMS,CVX, Popoli e gli altri aderenti, si mobilita nell’aiuto e nel soccorso della popolazione a fianco dei gesuiti presenti in loco.

In queste prime ore abbiamo individuato i referenti in loco e attivato contatti che ci permetteranno di indirizzare aiuti in modo efficace sia con riferimento alle prime emergenze che per la successiva lunga fase di post emergenza e ricostruzione.

La Compagnia di Gesù è presente in Haiti con quattro case e diverse opere principalmente proprio a Port au Prince. Il delegato per Haiti, P. François Kawas sj, ha informato che nessun Padre  è rimasto vittima del terremoto e che le strutture sono state colpite meno di altre ma avranno bisogno di riparazioni. Dal primo momento esse sono state messe a disposizione della popolazione locale. Scrive P. Francois: “abbiamo grosse difficoltà per aiutare i nostri vicini, che abbiamo ospitato per la notte. Quello che  abbiamo visto è indescrivibile: morti ovunque e case distrutte in tutte le zone della capitale”.

A fianco dei Gesuiti di Haiti si sono mobilitati i padri e collaboratori della Repubblica Domenicana unitamente al Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati e Migranti presente in tale paese, che ha già formato due commissioni e si è recata sul luogo della tragedia per organizzare i soccorsi e predisporre aiuti efficaci e di lunga durata. In queste ore tutte le opere della Compagnia di Gesù, particolarmente in America Latina e Caraibi stanno coordinando piani di intervento e soccorso alla popolazione di Haiti.

Le iniziative di aiuto della Fondazione Magis sono effettuate in coordinamento con la Rete

Xavier, network europeo dei gesuiti, ed in particolare con la spagnola Entreculturas, che da anni collabora con Fe y Alegria Haiti.

Il suo vicedirettore P. Ramiro Pampols sj ha scritto nelle prime ore successive al terremoto;. “la città è distrutta; la gente vaga per le strade in mezzo a moltitudini di  cadaveri. Non sappiamo dove sono i nostri amici e non c’è nessuna possibilità di comunicazione. Abbiamo paura di uscire ma anche di entrare in casa”.

Per dare concretezza alla consapevole partecipazione alle necessità primarie delle popolazioni colpite, si può fare una donazione* specificando la causale emergenza Haiti” sui conti intestati al MAGIS:  conto corrente postale:  909010 -  conto corrente bancario: IBAN: IT07 Y030 6903 2001 0000 0509 259 presso INTESA-SANPAOLO - Via della Stamperia, 64 – ROMA


* Le offerte versate al MAGIS da persone fisiche e dagli enti soggetti all'Ires (imposta sul reddito delle società) sono deducibili dal reddito imponibile sino al 10% del reddito complessivo dichiarato e comunque nella misura massima di 70mila euro annui (art. 14 D.L. n. 35/05).