don Mimmo Battaglia, Arcivescovo di Napoli

don mimmo battaglia

E dunque è stato nominato da Papa Francesco il nuovo Arcivescovo di Napoli. E’ don Mimmo Battaglia, Vescovo di Cerreto Sannita, prete di strada, con un pluriennale impegno e dedizione nei confronti degli ultimi e dei deseredati.

don mimmo battaglia

Mentre salutiamo commossi il Cardinale Crescenzio Sepe. ringraziandolo per il suo fedele servizio alla Chiesa di Napoli, accogliamo gioiosi don Mimmo, assicurandogli la nostra collaborazione e il nostro impegno.

Di seguito pubblichiamo il Saluto del nuovo Arcivescovo e il messaggio di saluto che la CVX del Gesù Nuovo gli ha inviato.

______________________________________________________________________________

Al Popolo di Dio dell’Arcidiocesi di Napoli.

Carissimi nel Signore,

se la mia trepidazione nel recarmi nella diocesi di Cerreto Sannita- Telese -Sant’Agata de’ Goti, la prima diocesi affidatami, era grande, ora a prevalere è un profondo senso di gratitudine, verso il Signore, verso Papa Francesco, verso tutti voi, sorelle e fratelli nella fede. Se non mi sostenesse la certezza che chi mi chiama a tanta responsabilità è Colui in cui riponiamo tutta la nostra speranza, mi sentirei come schiacciato da un’incombenza superiore alle mie forze. Continua a sostenermi quella pagina del Vangelo in cui il cieco di Gerico, rincuorato dall’invito «Coraggio! Alzati, ti chiama» (Mc 10,49), si alza in piedi e superando la distanza generata dal frastuono della folla e dal tumulto di sentimenti, si riconosce in Gesù capace di seguirlo. La figura del cieco di Gerico provoca ancora oggi la mia vita. La gioia e la pace continuano a essere alimentate dallo sguardo misericordioso di Dio in Gesù

A incoraggiare la mia gratitudine ci sono i volti di coloro che nella fiducia mi hanno accolto per primi come padre, fratello, compagno di strada. Sono nel mio cuore con me, mentre volgo il mio saluto a voi. Tutto questo lo vivo nella consapevolezza che un Vescovo è inviato a prendersi cura di tutti coloro che il Signore gli affida e che la Chiesa è comunità di fratelli e sorelle che annunciano nel loro accogliersi reciproco la comunione possibile sulla terra. Chiedo già da ora con voi al Signore di confidare sempre nel dono della fraternità, della condivisione della vita e della fede. […]

                                                                                                  † don Mimmo Battaglia

                                                                                       chiamato ad essere vostro Arcivescovo

Continua a leggere … icon 053. don Mimmo Battaglia-Saluto alla Chiesa di Napoli 

____________________________________________________________________________________

E il saluto della CVX del Gesù Nuovo al nuovo Arcivescovo.

Eccellenza Reverendissima Mons. Domenico Battaglia,
o forse preferisce che ci rivolgiamo a Lei con “Caro don Mimmo”,
 
apprendiamo con gioia la sua nomina ad Arcivescovo Metropolita della Chiesa di Napoli.
 
Le diamo il Benvenuto!
 
Siamo una Associazione Laicale di ispirazione ignaziana, la Comunità di Vita Cristiana-CVX, il prosieguo delle Congregazioni Mariane dal 1967 in poi. La nostra è la CVX “Immacolata al Gesù Nuovo” nel pieno centro storico di Napoli.
 
Come congregati mariani, abbiamo particolarmente apprezzato la sua Lettera per la solennità dell’Immacolata 2020 “Quel profumo che si fa speranza”, con l’immagine iniziale dell’accompagnarsi a noi di Maria, con lo spirito di prossimità nei confronti dei fratelli, di chi è provato dalla sofferenza, da qualsiasi tipo di sofferenza. E l’immagine del camminare insieme ritorna oggi nella sua Lettera di Saluto alla Chiesa di Napoli.
 
Noi della CVX vogliamo accompagnarci a Lei, nostro Pastore, e desideriamo che Lei si accompagni a noi, che cerchiamo di vivere “come Maria”, nell’ascolto dello Spirito, contemplativi nell’azione, sostenendo per strada chi stenta a camminare, chi ha bisogno di appoggiarsi a noi.
 
Da più di vent’anni, con un nostro Doposcuola, aiutiamo i figli di immigrati srilankesi e pakistani ad inserirsi nella scuola italiana, prestando anche attenzione alle loro famiglie e sostenendole in caso di bisogno. Questo è solo un aspetto della nostra azione apostolica. Se vorrà riceverci, come speriamo, le racconteremo d’altro, come l’animazione del Centro Culturale Gesù Nuovo, della partecipazione alla pastorale diocesana attraverso la nostra presenza nella consulta delle aggregazioni laicali e nell’azione di altri uffici diocesani, come quello Famiglia e Vita.
 
Per il momento, non le scrivo altro, ma le esprimo nuovamente la nostra letizia.
 
Ringraziamo il Signore e Papa Francesco per il dono che abbiamo ricevuto, avendola come nostro Pastore.
 
Le assicuriamo ogni collaborazione e preghiera; e mentre chiediamo la sua benedizione, la benediciamo.
 
Salvatore Caso.
 
12 dicembre 2020

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.