Nel problematico orizzonte del welfare campano, un convegno sulle reti per l’infanzia promosso dal CISMAI

alt

 

 

alt

Chi si pre – occupa ancora dei bambini in Campania?

Il coraggio di programmare e finanziare interventi

di cura nel sistema del welfare

Napoli, 25 febbraio 2011 ore 16,30

Centro congressi Tiempo Isola E, Centro Direzionale, Napoli

 

CISMAI,  Save the children,  Terre des hommes, Unicef, Pidida infanzia e diritti invitano ad un confronto e ad un impegno nell’ambito dell’iniziativa  I DIRITTI ALLA PROVA DELLA CRISI – Riscattare il futuro e la felicità  promossa dal Comitato Il welfare non è un lusso

I servizi di prevenzione e protezione dell’infanzia in Campania sono a rischio di chiusura perchè non vi è un investimento adeguato nelle politiche nazionali, regionali, comunali.

Nelle situazioni di disagio, non si può rinviare esclusivamente alle famiglie ed al volontariato i compiti dell’educazione e della cura: la Campania è la regione più giovane d’Italia ma anche la tra le più povere;le famiglie vivono spesso in un contesto segnato dal degrado, dalla violenza e dal disagio sociale. Numerosi studi dimostrano, inoltre, che  la sofferenza fisica e psicologica che i bambini vivono all’interno delle loro famiglie  si acuisce  fortemente durante i cicli negativi a livello economico e del conseguente  aumento della vulnerabilità sociale.

 

Per questi bambini e questi genitori occorrono servizi stabili, costanti nel tempo, professionali che sostengano le situazioni di vulnerabilità e tutelino, con  continuità e competenza intervenendo  anche all’interno delle famiglie dove a volte la fragilità degli adulti espone i più piccoli  a situazioni sfavorevoli, quando non addirittura dannose

Le esperienze sviluppate in questi anni attraverso il sostegno alla genitorialità, la presenza educativa territoriale e domiciliare, i necessari interventi di tutela e riparazione stanno per essere “spazzati via” non solo per l’assenza di investimenti ma anche per l’assenza di una scelta  politica che mette al centro i bambini, i loro bisogni di sviluppo e di protezione, l’investimento culturale oltre che economico  nei servizi.

 Si tratta di una questione di importanza nazionale, che riguarda la sopravvivenza fisica e psicologica e la tutela di piccoli cittadini che vivono in Italia.

Un problema che è quindi una questione etica, non di lotta tra le parti.

I bambini non possono essere trasformati in vittime di conflitti istituzionali e tagli indiscriminati alle risorse economiche, risorse che invece dovrebbero essere destinate alla prevenzione e alla cura di situazioni di disagio sociale e relazionale.

LE NOSTRE ORGANIZZAZIONI SI APPELLANO  ALLE FORZE ISTITUZIONALI OPERANTI A LIVELLO NAZIONALE, REGIONALE E COMUNALE AFFINCHE’ QUESTO GRAVE PROBLEMA VENGA AFFRONTATO E RISOLTO GARANTENDO PROTEZIONE ALL’INFANZIA SECONDO QUANTO STABILITO DALLA CONVENZIONE ONU SUI DIRITTI DELL’INFANZIA, DELLA CUI RATIFICA IN ITALIA QUEST’ANNO SI CELEBRA IL VENTENNALE.

 Per questo si invitano le istituzioni politiche,  giudiziarie, ecclesiali, del terzo settore e dei media ad un confronto su  alcuni cruciali interrogativi:

–      E’ ancora possibile tutelare i diritti delle bambine e dei bambini in presenza di così gravi tagli alle risorse economiche e professionali ?

–      Quali servizi possono ancora essere erogati per sostenere la fragilità genitoriale e le condizioni di drammatica vulnerabilità dei  bambini?

–      Senza idonee strutture di accoglienza quale protezione può essere garantita per i bambini vittime di gravi abusi e maltrattamenti ?

–      Quale riparazione dai traumi subiti  è possibile in assenza di possibilità di cura professionalmente competente e fornita in maniera tempestiva?

 CISMAI 

PROGRAMMA dell’ INCONTRO

Introduce:

 Annamaria Scapicchio  – Consultorio Toniolo, Napoli

 Intervengono:

 Dario Merlino CISMAI,  Elisabetta Leonardi – Save the Children, Federica Giannotta – Terres des hommes, Laura Baldassarre – Pidida, infanzia e diritti , Pasquale Calemme – Cnca

 

Partecipano:

 

Raffaele Felaco  – Ordine degli psicologi della Regione Campania

Giovanna Amirante  – Ordine degli assistenti sociali della Regione Campania

P. Fabrizio Valletti sj  – Direttore Centro Hurtado, Scampia , Napoli

Giovanni Ruggiero – Sindaco Comune di Piano di Sorrento

 Modera:  Ettore de Lorenzo, giornalista

 

Sono stati  invitati:

Gustavo Sergio Presidente Tribunale per i minori di Napoli

Roberto Gentile Procura presso il Tribunale per i minori di Napoli

Pasquale Andria Presidente del Tribunale per i minori di Salerno

Stefano Caldoro Presidente della Regione Campania, Ermanno Russo Assessore all’assistenza Regione Campania, Rosa Russo Iervolino Sindaco Napoli, Giulio Riccio Assessore alle politiche sociali Comune di Napoli

Maria Fortuna Incostante, senatrice PD, Teresa Armato, senatrice PD, Raffaele Calabrò senatore PdL

Rappresentanti dei mass-media

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.