Il sorriso di Giovanna

Giovanna

Il Signore, nella quarta domenica d’Avvento, ha voluto con Sé la nostra cara Giovanna.

Giovanna

 La nostra Giovanna non è più tra noi.

 La  speranza che anima la nostra fede è che oggi lei sia tra le braccia dell’Eterno, che ne avrà cura, dopo che lei ha avuto cura, per tutti questi anni, dei suoi familiari, dei poveri della nostra città e della sua e nostra Comunità.

 Non si è mai risparmiata, Giovanna. Mai. È sempre stata al servizio di tutti noi, impegnandosi generosa e senza mai pensare alla sua stanchezza.

 Ancora, pochi giorni orsono, mi parlava di dedicarsi alle opere del Jesuit Social Network e a quelle della Caritas, che trovava più affini alla sua sensibilità, e poi del doposcuola nel quale favorire l’impegno di una sua amica, e di mille altre cose che erano necessarie, urgenti…

 Non riesco a credere che non sia più tra noi: se c’è qualcuno che merita il premio della felicità eterna quella è certamente la nostra Giovanna, e nel Suo infinito amore l’Eterno la starà già ricolmando di doni. Ma non riesco a credere che tu cara Giovanna non sia più tra noi. Proprio non ci riesco…

 Prega per tuo marito e i tuoi figli e figlie e nipoti, e prega anche per i tuoi poveri di Cristo, Giovanna. È una richiesta stupida, lo so, lo faresti comunque… E prega anche per noi, per la tua Comunità, che hai diretto e servito sempre, fino all’ultimo.

 Noi ne abbiamo bisogno. Abbiamo bisogno di te… E sai che non ti dimenticheremo…

 Ermanno Dinacci


Riportiamo alcune testimonianze giunte alla nostra Mailing List


 Siamo sbigottiti… Giovanna, prega per noi…

 Abbracciamo, nel dolore e nella Luce della Risurrezione, Bepy, Aldo, Alessandra, Paola e Ugo e i loro familiari.

 Giovanna, grazie! Ti vorremo ancora più bene. Continua ad accompagnarci dal Cielo, dove l’abbraccio di Dio e dei nostri fratelli che ti hanno preceduto ti ha accolto in una nuova Natività.

 Pasquale Gabriella Francesco e Luigi

 


Abbiamo appena saputo la notizia, è come se fosse caduto un macigno su noi tutti a casa; non possiamo crederci, la nostra cara e indispensabile, sorridente Giovanna, così piena di vita.

Un pezzo di noi va via con te, cara Giovanna.

Siamo certi che lì dove sei adesso ci sarà l’indimenticato Padre Giampieri, tua sorella e i tuoi cari che ti accoglieranno. A noi non resta che chiederti di aiutare ancora di più, come hai fatto sin ad ora, i tuoi familiari, gli amici della CVX.

Il Signore accolga la tua anima e aiuti i tuoi cari in questo momento così doloroso e difficile.

Vi abbracciamo fortemente, cari Bepy, Aldo, Alessandra, Paola e Ugo coi vostri familiari.

TI/VI VOGLIAMO TANTO BENE!

Bruno, Consiglia, Alessandro, Andrea

 


Pochi minuti fa ho appreso della notizia che suscita sconcerto, incredulità, commozione …… non riesco ad articolare un pensiero compiuto dinanzi alla tragicità che ha colpito la famiglia Carlotto. La nostra sorella e amica  di Comunità è volata in cielo. Lo so che da cristiano  praticante devo pensare alla gioia eterna del ricongiungimento a nostro Signore a cui tutti noi aspiriamo sin dalla nascita, ma da fragile persona in carne e ossa Giovanna mi manca già solo al pensiero di non rivedere il suo dolce sorriso e non vivere la sua sincera commozione per le vicende della Comunità. Cara amica, cara sorella, quanto amore ci hai donato e quanto ne hai suscitato in ognuno di noi che ti ha conosciuto. Vola lassù dove il cielo è caldo e accogliente e dove l’anima aleggia leggera alla luce del Signore che tutti ama e tutti guarda.

Sergio

 


Apprendiamo ora la tristissima notizia, che ci rende molto tristi in questa ultima domenica di avvento, un abbraccio forte a Bepy, Ugo, Aldo e tutta la famiglia Carlotto, pregheremo per tutti voi.

Fortunato, Maria, Andrea e Francesca

 


 La notizia mi ha abbastanza scioccato, è stato bellissimo vederla farci da guida turistica durante il convegno CVX. Si è offerta gratuitamente, come Giovanna faceva spesso, quando qualche volta mi telefonava, quando mi ha invitato un giorno a pranzo da lei, quando è venuta in ospedale a trovarmi.

È un dolore immenso,  vorrei dire a Bepi e ai figli che Giovanna vivrà sempre con loro, perché è un amore eterno quello di un caro cosi stretto. Io lo sperimento tutti i giorni…

Giuliana

 


 Cara Giovanna,

la tua confusione, il tuo andare di corsa, la tua irruenza nascondevano un’ infinita bontà.

Prima dell’ estate scorsa ci hai invitati a casa per cena e siamo rimasti colpiti non solo  dall’accoglienza (tua solita) ma soprattutto dal modo di raccontarci l’ esperienza della tua vita insieme a Bepi, sempre condita dalla giusta dose di follia.

Ci manchi tanto e ti ringraziamo per tutto quello che ci hai donato.

Ti vogliamo bene,

Paolo e Carmela

 


Anch’io sono ancora sbigottita…e se “ogni volta che avete fatto questo al più piccolo dei miei fratelli l’avete fatto a me”,  Giovanna è fra le braccia del Signore che la ricompensa con il Suo Amore di tutto quello che ha fatto per Lui…

Ma già mi manca tutto di lei… il suo sorriso, la sua semplicità, la sua disponibilità, il suo amore per la Comunità, il suo slancio verso gli ultimi…

Ciao, sorella mia.

Giuliana


È molto tardi ma non riesco a dormire… la notizia della morte di Giovanna è stata un fulmine a ciel sereno per me e la mia famiglia…

È stata la mia guida per un anno in Comunità e ricordo, con grande affetto, tanti momenti trascorsi con lei in CVX, a Laceno, ad Agerola insieme anche a Luigi Rao con cui adesso, sicuramente, ci starà guardando dal cielo…
Cara Giovanna, mancherai tanto a me e a tutti noi e dentro di me porterò sempre impressi il tuo sorriso dolce ed il tuo viso materno.
Ti voglio bene,

Antonia


Ciao Giovanna, amica mia,

ieri ti ho pensato molto, nei momenti più emozionanti e raccolti di un presepe vivente, dove il nostro Giovannino ha saputo regalare emozioni su emozioni, per i sorrisi elargiti ad una folla raccolta e commossa dalla bellezza della Natività, tra lacrime di gioia e di festa.

 Morte e vita si combattono ogni giorno, in un duello atroce e cinico, dove però alla fine, la vita prevale e prevarrà sempre.

 Ti dedico tutto questo, amica mia, ti dedico le emozioni di ieri, di un Natale ormai vicino, che non sarà uguale.

Marco

 


Avevo sentito la cara Giovanna giorni fa e rimango in silenzio sbigottita dalla notizia appresa.

Mi unisco a voi in unione di preghiera con un caldo abbraccio alla famiglia di Giovanna e a Pepi.

Dio apre nuovi confini dell’amore!

Con amicizia cristiana,

Saveria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.