UN IMPORTANTE EVENTO A NAPOLI, IL PRIMO SABATO DI OTTOBRE

icon

Il SERMIG, Arsenale della Pace, in collaborazione con la Diocesi di Napoli organizza per sabato 4 ottobre 2014, ore 16, in Piazza del Plebiscito a Napoli

APPUNTAMENTO CON LA COSCIENZA

4° Appuntamento Mondiale

GIOVANI DELLA PACE

in ricordo di Giorgio La Pira

L’evento sarà preceduto, nella notte di venerdì 3 ottobre, da una Veglia di silenzio e preghiera nel monastero di Santa Chiara, in via Santa Chiara 49 – Napoli.

Scrive Ernesto Olivero, fondatore del Sermig, in preparazione dell’appuntamento:

DA NAPOLI UN APPELLO ALLA COSCIENZA DELL’UMANITÀ.

NO ALLA GUERRA! SÌ AL DIALOGO.

NO ALLA MISERIA! SÌ ALLA CONDIVISIONE.

NO ALLA CORRUZIONE! SÌ ALLA LEGALITÀ.

NO ALLA DROGA! SÌ ALLA BELLEZZA DEI GIOVANI.

Per fare nuovo il mondo serve la mia e la vostra debolezza.

Serve la debolezza dei giovani senza potere,

i più poveri di tutti, i più sfruttati

perché Dio ama fare miracoli con i più piccoli.

Un miracolo che può esplodere solo se la coscienza

si risveglia in loro, in noi, in tutti.

Tante, perciò,  le Motivazioni dell’Appuntamento: Sermig Motivazioni Mondiale.

Ernesto Olivero ha solennizzato l’evento con un Atto di Affidamento a Maria Madre dei Giovani, che va tutto letto e meditato:

Cara Maria, tu sai quanto i giovani di tutta l’umanità, oggi più che mai, sentano il bisogno di una protezione, grande come solo una mamma è capace di dare. E tu sei una mamma speciale. Hai accettato di farti scegliere da Dio perché potesse farsi uomo e camminare con noi. Hai detto di sì e hai vissuto con stupore l’amore che Dio ha per ciascuno. Contemplandoti, abbiamo imparato da te la voglia del sì e lo stupore. Sei tu che ce li hai trasmessi.”

 

Toccanti le parole dedicate alla città di Napoli:

Da Napoli partirà il messaggio dei giovani per il mondo intero: una lettera alla coscienza che vuole parlare a tutti, credenti e non credenti, a tutti gli uomini e donne di buona volontà. Napoli è una città che ha sofferto e soffre molto, ma ha un cuore speciale. Ti affidiamo il grande cuore dei napoletani e ogni zolla di questa terra perché diventi la Città del Signore, l’orgoglio dei secoli, la gioia delle generazioni, come dice Isaia (60, 14-15). Ti affidiamo tutte le persone che in questa città lottano per non arrendersi al male, tutti quelli che insieme a noi credono nello spirito di questo incontro, tutti quelli che coinvolgeremo, ma anche ogni parola che diremo, ogni gesto che faremo. Con te e nel Signore Gesù niente andrà perduto“.

icon Sermig Locandina Napoli 2014

icon Vedi Napoli e poi Pace

icon Comunicato stampa Appuntamento mondiale giovani della pace

17 luglio 2014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.