Una lettera di Antonio Salvio sul Progetto Adriatica

Carissimi,

sono appena rientrato da Trieste dove, con Luisa Bonetti e Laura Scaglia dell’Esecutivo nazionale, ho partecipato al Progetto ADRIATICA, organizzato dalle CVX di Trieste e di Trento.

Sento di dover ringraziare nuovamente la CVX di Trieste per l’ottima organizzazione dell’incontro a cui hanno partecipato, in rappresentanza delle loro Comunità nazionali, membri delle CVX di Austria, Slovenia,  Croazia e, per l’Italia, Membri delle CVX di Trieste, Trento, Padova e Bologna, oltre noi dell’ Esecutivo nazionale. È stata con noi e ci ha offerto spunti di meditazione intensi e profondi, per la preghiera personale e di condivisone in piccoli gruppi, Evelyne Malloret, attuale Presidente dell’Euroteam CVX.

ADRIATICA è stata per me, ma penso di esprimere il pensiero di tutti i partecipanti, un momento di unità nella FEDE, vissuta realmente, al di là delle differenze di lingua, cultura e tradizioni. Si è sentito realmente la presenza dello SPIRITO fra noi e come il Signore agisca in tutte le Comunità e particolarmente in quelle giovani, come la Slovenia e la Croazia, dove – dopo molti anni di difficoltà – riprende un cammino comune, nella fedeltà ai Principi Generali CVX.

Condivido con voi questi sentimenti chiedendo al Signore della Storia di illuminare i nostri cuori e le nostre menti in questo cammino, per sentire sempre di più la nostra appartenenza ad un’unica Comunità mondiale, al servizio della Chiesa e degli ultimi.

Un abbraccio affettuoso a tutti voi ed alle vostre Comunità.

In Cristo.

Antonio Salvio

2 giugno 2014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.