25 Marzo 2022: Messa dell’Annunciazione in Sede ed Impegni CVX.

Venerdì 25 Marzo 2022 alle ore 19,00 nella nostra Sede celebreremo la Santa Messa dell’Annunciazione durante la quale alcuni Membri della nostra Comunità assumeranno gli Impegni temporanei e permanenti alla CVX. Presiederà la Santa Messa p. Massimo Nevola, Assistente nazionale CVX, e sarà presente il Presidente nazionale CVX, Romolo GUASCO. Saranno presenti anche sorelle e fratelli di altre CVX campane. Ci uniremo idealmente a Papa Francesco, e alla Chiesa universale, che nella stessa giornata consacrerà alla Vergine Maria la Russia e l’Ucraina. La celebrazione sarà trasmessa in diretta sulla pagina Facebook della nostra CVX: https://www.facebook.com/CVXGesunuovoNapoli

Solidarietà a don Maurizio Patriciello

La CVX del Gesù Nuovo di Napoli esprime piena solidarietà a don Maurizio Patriciello per il vile atto intimidatorio subito. Insieme alle Comunità CVX della Zona Apulo-Campana, sottoscrive il documento di solidarietà della CVX in Italia, che qui ripropone. “La Comunità di Vita Cristiana in Italia, e in particolare le CVX della zona apulo campana, esprime solidarietà a don Maurizio Patriciello, parroco della parrocchia di San Paolo Apostolo a Caivano, a seguito del vile atto intimidatorio occorso la scorsa notte mediante l’esplosione di un ordigno. Da sempre don Maurizio è voce forte del Vangelo in un territorio difficile Egli continuamente denuncia le diverse forme di illegalità verso gli uomini e verso l’ambiente nella cosiddetta “terra dei fuochi”, e recentemente la ripresa delle attività di camorra in diversi comuni a nord di Napoli. A don Maurizio il sostegno e la preghiera dei gruppi CVX affinché, nel nome di Gesù, ogni ginocchio si pieghi, e possano pentirsi e convertirsi anche coloro che senza scrupoli usano le bombe per poter continuare indisturbati attività illecite il cui unico effetto è l’impoverimento del territorio e della realtà circostante.”

Inaugurato il frutteto sul bene confiscato a Napoli gestito dall’Associazione ARCa

E’ stato inaugurato stamani la piantagione di Melograno sul bene confiscato alla Camorra e gestito dall’associazione ARCa di Napoli, presieduta da Nunzio Sisto, alla presenza del Vescovo di Napoli, don Mimmo Battaglia, del Vice-Sindaco di Napoli, Mia Filippone, del Procuratore aggiunto di Roma, Giovanni Conzo, dell’On. Piera Maggio, Testimone di Giustizia, del Parroco del Gesù Nuovo, p. Ugo Bianchi, del Prof. Renato Briganti di Mani Tese e di esponenti di Libera. Gli alberi sono stati dedicati ai Testimoni di Giustizia ed ad alcune vittime delle mafie. Un albero è stato dedicato a p. Vincenzo Sibilio SJ, già Assistente nazionale della Comunità di Vita Cristiana (CVX) Italiana, nonché Superiore e Parroco del Gesù Nuovo e promotore del “Centro Culturale Gesù Nuovo”, rappresentato oggi da molti Membri presenti alla cerimonia .

alt

La CVX Italia per i profughi ucraini in Romania

Le drammatiche notizie che provengono dall’Ucraina con l’invasione Russa stanno determinando migliaia di profughi verso le nazioni confinanti. A Sighet, in Romania, a pochi chilometri dal confine con l’Ucraina da molti anni la LMS (Lega Missionaria Studenti) e la CVX (Comunità di Vita Cristiana) italiana, attraverso il Progetto Quadrifoglio, sostengono alcune case famiglia per bambini poveri e abbandonati. P. Massimo Nevola SJ, Assistente nazionale della CVX Italia e fondatore delle Case famiglia a Sighet, lancia un appello per una raccolta fondi finalizzata all’accoglienza, in una casa famiglia del Progetto a Sighet, di 40 profughi ucraini. Invitiamo tutti ad essere solidali ed in tal modo farsi “prossimo” a chi – in questi momenti drammatici – ha perso tutto. Per le donazioni si può usare l’IBAN indicato nella lettera allegata.

Centro Astalli: Il valore della democrazia

Il valore della democrazia di Camillo Ripamonti sj “I giorni difficili trascorsi per l’elezione alla Presidenza della Repubblica nel corso della grave emergenza che stiamo tuttora attraversando – sul versante sanitario, su quello economico, su quello sociale – richiamano al senso di responsabilità e al rispetto delle decisioni del Parlamento. Queste condizioni impongono di non sottrarsi ai doveri cui si è chiamati – e, naturalmente, devono prevalere su altre considerazioni e su prospettive personali differenti – con l’impegno di interpretare le attese e le speranze dei nostri concittadinı”. Sergio Mattarella – 29 gennaio 2022. Grazie Presidente, in questi giorni in cui la politica ha mostrato fragilità e superficialità a scapito del senso profondo della democrazia, lei si è messo nuovamente a servizio del nostro Paese. Oggi siamo fiduciosi perché la guida dell’Italia è in buone mani, ma lo spettacolo cui abbiamo dovuto assistere nei giorni scorsi lascia un segno che non può essere trascurato. Le votazioni per il Presidente della Repubblica dovrebbero essere esercizio di responsabilità istituzionale alta, da parte dei grandi elettori, all’interno di una democrazia matura come è quella del nostro Paese. Abbiamo guardato al succedersi degli scrutini dall’osservatorio del Centro Astalli, a fianco delle persone rifugiate che spesso arrivano in Italia in fuga da Paesi in cui le libertà democratiche garantite dalla nostra Costituzione non sono esercitabili. Abbiamo seguito tutte le fasi, al di là del risultato maturato, con crescente amarezza. Ne rimane l’impressione di uno svilimento di una conquista democratica costata la vita di tante persone.Read More

icon

L’omelia di P. Nevola alla Messa dell’Annunciazione

Pubblichiamo il testo dell’Omelia tenuta da P. Massimo Nevola sj, durante la Messa, trasmessa via FaceBook, nella Solennità dell’Annunciazione, Giornata mondiale della Comunità di Vita Cristiana.  ***** Contempliamo Maria, nella sua giovinezza. Una ragazza che avrà avuto tra i 15 e i 18 anni, promessa sposa di un giovane, Giuseppe il falegname di Nazareth. Ci si sposava molto giovani com’è noto fosse l’usanza degli ebrei e come accade ancor oggi in tante parti del Pianeta, dove la tecnologia e il benessere consumista hanno di fatto imposto di giungere al matrimonio in età più matura. Una ragazza ha avuto la capacità e il coraggio di scegliere e scegliere di aderire al Progetto di Dio, un progetto che avrebbe segnato la sua vita, per sempre. Chi è giovane? … Continua a leggere …  067. P. Massimo Nevola sj – Omelia dell’Annunciazione – 25.03.2020 26 marzo 2020

icon

Siamo tutti Bergamo …

… CVX in Bergamo siamo vicini a voi, ai vostri cari e ai vostri concittadini. Preghiamo per voi e vi pensiamo. Maria, Laura, Filippo … tutti voi, vi vogliamo bene. Da Napoli … con carità fraterna. _______________________ Non è facile descrivere come si vive in questi giorni a Bergamo. Anche chi non ha perso qualcuno o non è ancora stato toccato dalla malattia, ha conoscenti o amici che hanno perso persone care (quasi sempre senza averli potuti salutare) o che stanno vivendo situazioni difficili.  Sapendo che là fuori c’è un pericolo mortale che potrebbe raggiungerci in men che non si dica, viviamo chiusi in casa, prendendoci cura delle relazioni più intime del piccolo nucleo familiare, cercando di darci serenità e speranza a vicenda. Chi deve uscire per forza per lavoro o per necessità anche solo per la spesa (la spesa a domicilio, nonostante gli sforzi immani anche dei molti volontari, non può essere consegnata se non dopo 7-10 giorni) si trova di fronte a un territorio spento, svuotato, si incontrano pochissime auto e tante ambulanze, mentre se si incrocia qualcuno, ci si guarda da lontano e si passa oltre, con i volti tristi e spaventati nascosti dalle mascherine. In tutto questo, però, ci si riscopre Comunità, e vi assicuro che il sapervi vicini in questo momento ci dà tantissima consolazione: le tante chiamate, i messaggi, le mail che ci state scrivendo sono per tutti noi un balsamo e un sollievo spirituale. Nella vostra vicinanza e nel vostro affetto riconosciamo laRead More

icon

Coronavirus, Apocalisse? No. E’ però un tempo di prova

Coronavirus, Apocalisse? No. E’ però un tempo di prova di Massimo Nevola sj In queste settimane siamo stati tutti quanti toccati dalla problematica grave del coronavirus che ha contagiato in modo allarmante il nostro paese e almeno un altro centinaio di Stati. Si tratta di una vera e propria pandemia, che preoccupa molto più di analoghe diffusioni influenzali del recente passato, per le complicazioni respiratorie che comporta e che rischiano seriamente di far collassare i reparti ospedalieri di terapia intensiva. La paura è entrata nelle nostre case, ha bloccato il turismo, ha rallentato i ritmi del lavoro, ha messo in crisi l’economia, facendo perdere il lavoro a tante persone già precarie. Sembra essere entrati in un clima di guerra. La famiglia siriana ospitata da noi al Caravita, rivive, seppur in debole analogia, le ansie che avevano afflitto le loro famiglie durante la guerra dalla quale era scappata. Appelli all’attenzione e alla prevenzione della diffusione dei contagi ci sono arrivati sia dalle autorità statali che da quelle ecclesiastiche. In diverse diocesi, fin ora nel Nord Italia, i luoghi di culto sono stati chiusi e la partecipazione alle liturgie è stata garantita solo in via telematica. Le scuole sono chiuse e le cosiddette “zone rosse” si stanno moltiplicando. Apocalisse? No. È però un tempo di prova … Continua a leggere …  065. P. Nevola. Lettera alla CVX – 08.03.2020 8 marzo 2020

icon

Il nuovo Statuto della CVX in Italia

Pubblichiamo il nuovo Statuto della CVX in Italia, approvato dall’Assemblea Nazionale tenutasi a Padova il 2 novembre 2019. Esso è il frutto di modifiche discusse prima nelle CVX locali, poi nell’Assemblea nazionale, in cui sono state approvate. E’ una lettura consigliabile per comprendere la natura e il modo di procedere della CVX, che si riconosce come un’unica Comunità mondiale, articolata in Comunità nazionali e locali.     3 febbraio 2020    064. Statuto CVX Italia 2019

icon

La CVX Italia sull’approvazione del Decreto sicurezza bis

Comunità di Vita Cristiana (CVX)/ Lega Missionaria Studenti (LMS) Italia COMUNICATO   STAMPA La Comunità di Vita Cristiana/Lega Missionaria Studenti Italiana (CVX-LMS Italia) manifesta la propria indignazione e contrarietà all’approvazione del cosiddetto Decreto sicurezza bis, approvato dal Senato il 5 Agosto 2019, che cancella elementari principi democratici di solidarietà e di umanità, sanciti dalla nostra Costituzione. Manifesta piena solidarietà alla prestigiosa Rivista La Civiltà Cattolica, e al suo direttore p. Antonio Spadaro SJ, oggetto di un subdolo attacco da parte di alcuni organi di stampa (es.Il Secolo d’Italia) per aver espresso la propria disapprovazione del Decreto stesso. Aderisce pienamente a quanto affermato in merito dal Presidente del Centro Astalli, p. Camillo Ripamonti, e confida nel Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e nella corte Costituzionale, affinché vengano ripristinati i diritti umanitari previsti dalla nostra Carta Costituzionale. Roma 6 Agosto 2019 Il Presidente Nazionale.                       L’Assistente Ecclesiastico Nazionale Antonio SALVIO                                          Massimo NEVOLA S.J.  063. CVX Italia. Comunicato Stampa 06.08.19