Una poesia di Ernesto Olivero. fondatore del Sermig, con riferimento alla strage di Parigi

Questa notte l’angoscia
non ha voluto incontrare il sonno
Tutta la notte mi chiedo
come
Come portare pace dove c’è guerra
come portare concordia
dove c’è furia
La storia di ieri
ci dice è impossibile
non c’è spazio per l’amore
Lo spazio è tutto dell’odio.
Ho sempre pensato
che essere musulmani
è essere buoni credenti
che essere ebrei è un privilegio,
che il cristianesimo è storia di Cristo che si ripete
di generazione in generazione dicendo
Siate fratelli Ho sempre pensato
che chi non ha fede
non è un ateo
ma qualcuno in attesa di testimonianza
Ho sempre pensato
che la pace sia la via della vita
Non sono un illuso
neanche oggi che tutto il mondo
grida vendetta.

10 gennaio 2015

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.