P. Rolando Palazzeschi è ritornato alla casa del Padre.

Ieri sera, nell’Infermeria dei Padri Gesuiti in Via Petrarca a Napoli, p: Rolando Palazzeschi, per moltissimi anni Assistente della nostra CVX del Gesù Nuovo, è tornato alla casa del Padre. Lo ricordiamo con affetto e commozione, memori dei tanti doni che, attraverso di lui, Dio ci ha fatto. Innamorato di Gesù, il Maestro, ha avvicinato tantissime generazioni di donne e uomini a Cristo, illuminando la loro vita con l’esempio e la preghiera. Appassionato uomo di Dio, nella sua lunga vita, sempre coerente con la fede che professava, si è battuto per la Verità e la Giustizia. Numerose le testimonianze e le espressione di cordoglio che stanno giungendo in queste ore da parte di tanti amici e fratelli che lo hanno conosciuto.

Riportiamo solo le parole di p. Carlo Manunza, attuale Assistente della CVX e suo successore: “Da ieri notte, prima della mezzanotte, p. Rolando ci accompagna dal cielo. Ora vede “faccia a faccia” quel Signore che per una lunga ha vita ha contemplato e servito, in tanti modi, nel volto di tanti fratelli e sorelle per i quali si è speso mentre camminava su questa terra. Le vicende della sua intensa esistenza lo han portato a conoscere e lavorare in modalità e attività diversissime fra loro nella vigna di Nostro Signore, facendosi carico di povertà di tutti i generi e condividendo nelle occasioni più disparate la luminosa ricchezza della sua appartenenza a Dio che è amore. Ha accumulato così una ricchezza di esperienza di vita, che da ultimo lo ha reso sempre più capace di quell’ ascolto e accoglienza, prima di tutto di Dio e della Sua volontà e anche di coloro che Dio gli offriva di incontrare e servire, che trasparivano quale luminoso portato dei tempi sempre più lunghi trascorsi in preghiera, nelle ore dedicate a stare direttamente alla presenza del Padre e ad intercedere. Adesso questo tempo ha raggiunto una pienezza e una continuità che non avranno più fine, ringraziamo il Signore per avercelo donato così a lungo quaggiù, e per continuare a donarcelo dal cielo. Faremo sapere presto quando saranno celebrate le esequie, buona giornata, p. Carlo sj”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.