I gesuiti Javier Campos Morales e Joaquín César Mora Salazar sono stati assassinati nella chiesa di Cerocahui, in Messico.

Lunedi 20 Giugno us, di sera, sono stati uccisi barbaramente – nella Chiesa della loro Parrocchia – i due Gesuiti Javier Campos Morales e Joaquín César Mora Salazar nel tentativo di soccorrere un parrocchiano entrato in chiesa per sfuggire ad un uomo armato. La Chiesa annovera oggi altri due Martiri nella schiera dei Santi. Ci accompagneranno dal Cielo e intercederanno presso il Signore della Storia affinché conceda alla terra del Mexico pace e serenità. La Compagnia di Gesù ha espresso con un Comunicato stampa il proprio dolore e la disapprovazione per tanta violenza che insanguina la terra messicana. Ci uniamo al cordoglio universale per tale barbaro assassinio e imploriamo anche noi il Dio della Vita affinché in questo momento storico conceda all’umanità Pace e concordia.

P. Rolando Palazzeschi
Un gesuita innamorato del Maestro Gesù

di Salvatore Caso Pubblichiamo un interessante articolo di Salvatore CASO su P. Rolando Palazzeschi SJ, già Assistente della CVX “Immacolata” al Gesù Nuovo di Napoli, deceduto recentemente all’età di 98 anni nell’Infermeria dei Padri Gesuiti a S. Luigi a Napoli. P. Rolando nella sua lunga vita per molti è stato un riferimento importante sia dal punto di vista umano che spirituale. L’articolo di Salvatore Caso tratteggia bene le fasi della sua vita e del suo impegno come sacerdote e gesuita. Nella sede della nostra Comunità, in Via San Sebastiano 48/D, abbiamo affisso all’ingresso della Cappella di Comunità una sua immagine a ricordare, lì dove egli trascorreva lunghissime ore di preghiera, alle future generazioni come il contatto quotidiano con il Maestro trasforma la vita e ci fa diventare dono per gli altri.

alt

Messa di Trigesimo di p. Rolando Palazzeschi: 6 Maggio 2022 ore 18,30.

Venerdì prossimo, 6 Maggio 2022, alle ore 18, 30 nella Chiesa del Gesù Nuovo di Napoli sarà celebrata la Messa di Trigesimo di p. Rolando Palazzeschi tornato alla Casa del Padre il 1 Aprile scorso. La Comunità di Vita Cristiana (C.V.X.) “Immacolata al Gesù Nuovo” di Napoli in sua memoria ha apposto l’immagine di p. Rolando ed una targa all’ingresso della Cappella di Comunità per ricordare il periodo in cui egli è stato Assistente della stessa CVX, dal 1 Settembre 1996 al 1 Settembre 2016. Grati al Signore per averlo avuto come nostra guida spirituale per un periodo così lungo della sua vita.

Due giganti nella Fede: p. Rolando Palazzeschi e p. Domenico Correra.

A pochi giorni di distanza l’uno dall’altro, p. Rolando e p. Domenico hanno lasciato questa terra per tornare alla casa del Padre, dove Gesù – il Maestro – li ha accolti in un abbraccio di Amore senza fine.  Con caratteri e temperamenti diversi erano entrambi innamorati di Gesù e ci hanno indicato la strada da seguire. Ad entrambi il Signore ha concesso una lunga vita e, come ha ricordato Mons. Beneduce durante la cerimonia funebre, hanno lasciato questa vita “sazi di giorni”. P. Rolando ha vissuto un percorso terreno caratterizzato da periodi di servizio diversi e in realtà diverse: prima a Bologna nella locale Congregazione Mariana (C.M.) poi, con un forte impegno sociale, nella borgate romane e successivamente nel mondo operaio dell’hinterland industriale napoletano, in particolare lavorando nel Sindacato per le 150 ore, offerte ai lavoratori studenti. Infine, nel periodo finale della sua vita, al Gesù Nuovo di Napoli sia come Assistente della Comunità di Vita Cristiana (C.V.X.) dal 1996 al 2016, che nel servizio della parola e della riconciliazione nella Chiesa del Gesù. La cifra finale della sua vita è stata la preghiera, vissuta lungamente e intensamente. Preghiera a cui invitava tutti noi, ricordandoci sempre come con essa il cuore del Maestro si intenerisse e si aprisse sempre alle nostre necessità, sempre e in ogni epoca. P. Domenico, dopo il periodo di formazione in Compagnia, ha invece svolto tutto il suo servizio e il suo ministero nella Residenza e nella Chiesa del Gesù Nuovo, dove è rimasto per oltreRead More

L’ultimo saluto a p. Domenico Correra nella Chiesa del Gesù Nuovo a Napoli

Stamani nella Chiesa del Gesù Nuovo di Napoli si è tenuta la funzione funebre per P. Domenico Correra, deceduto il 13 Aprile scorso. Ha presieduto il Vescovo ausiliare di Napoli, Mons. Francesco Beneduce, gesuita, che ha ricordato la figura di p. Domenico, mettendo in luce i lunghissimi anni del suo servizio nel confessionale del Gesù Nuovo e nel Consultorio “Centro la Famiglia” da lui fondato nel 1962. Mons. Beneduce ha anche sottolineato come il Consultorio debba continuare la sua opera a servizio della Citta di Napoli e non solo, alla luce delle nuove sfide e dei segni dei tempi. Infine ha portato la vicinanza del Vescovo, don Mimmo Battaglia, impossibilitato ad intervenire per altri improrogabili impegni pastorali. P. Domenico nella sua lunga vita, sia come sacerdote che come psicoterapeuta, ha accompagnato moltissime persone aiutandole a ritrovare se stesse e, in tal modo, a riempire la loro vita di senso e di sapore, in una parola a ritrovare la propria dignità di uomini. Nei decenni della sua attività (ben 60 anni di Consultorio!) ha applicato sempre, insegnandolo agli altri, il metodo rogersiano. Negli anni ’60 ha fondato il Consultorio “Centro la Famiglia” subito dopo quello di Milano, creando poi, nel suo ambito, la Scuola di Comunicazione e la Scuola per Consulenti familiari, di cui è stato Direttore fino alla fine. Numerosa e commossa la partecipazione di tanti che, in tal modo, hanno voluto testimoniare il loro affetto per p. Domenico e – in moltissimi casi – la riconoscenza per averli aiutatiRead More

P. Domenico Correra S.J. è tornato alla casa del Padre.

Ieri, 13 Aprile 2022 alle 22,55, p. Domenico Correra S.J., Fondatore e Direttore del Consultorio Centro “La Famiglia” di Napoli, è tornato alla casa del Padre. Era ricoverato da alcuni mesi nell’Infermeria dei Padri Gesuiti in Via Petrarca a Napoli. Aveva 96 anni. Fondatore e Direttore per quasi 60 anni del Consultorio “Centro la Famiglia” del Gesù Nuovo di Napoli, ha profuso tutto le sue energie a servizio della Persona, sia come singoli che come coppie. Dopo p. Rolando Palazzeschi ci lascia un altro grande Padre Spirituale, che sapeva distinguere nettamente tra il limite di ciò che attiene allo spirito da ciò che attiene il profondo dell’animo umano. P. Correra era non solo un gesuita e sacerdote esemplare, mite e fermo nello stesso tempo, ma un profondo conoscitore dell’animo umano. Siamo certi che il Signore Gesù lo tiene stretto forte a sé e lo abbia accolto nel Suo Regno dicendogli; “Vieni servo buono e fedele”. Il Consultorio “Centro La Famiglia” del Gesù Nuovo di Napoli continuerà la sua opera perché era desiderio di p. Domenico che i laici continuassimo a gestirlo anche senza di lui. Lungimirante anche in questo, da tempo aveva formato un piccolo gruppo di laici ignaziani che potesse prendere il suo testimone quando ci avesse lasciato. È ciò che voleva p. Correra. La camera ardente verrà aperta oggi pomeriggio nella Sala S.Ignazio al Gesù Nuovo. I funerali di p. Correra si terranno nella Chiesa del Gesù Nuovo di Napoli domani, Venerdi 15 Aprile alle ore 10,30.

I funerali di P. Rolando Palazzeschi nella Chiesa di S. Luigi

Sono stati celebrati oggi pomeriggio nella Chiesa dei Padri Gesuiti in Via Petrarca a Napoli i funerali di P. Rolando Palazzeschi SJ, deceduto il 1 Aprile 2022. Ha presieduto la celebrazione eucaristica Mons. Francesco Beneduce, Vescovo ausiliare di Napoli. Concelebranti il Superiore della Comunità dei Padri Gesuiti di S. Luigi, p. Vincenzo Anselmo ed il Prefetto dell’Infermeria, p. Vincenzo Cassano. La Chiesa era gremita e numerosa è stata la partecipazione di confratelli, amici e fedeli che hanno voluto testimoniare così il loro affetto e la loro gratitudine a P. Rolando. Negli interventi degli officianti e nelle testimonianze finali è stato sottolineato come p. Rolando nella sua lunga vita abbia fedelmente servito Cristo e la Chiesa, stando sempre dalla parte degli ultimi. Tra i presenti anche Antonio Bassolino, già Sindaco di Napoli e Presidente della Regione Campania.

P. Rolando Palazzeschi è ritornato alla casa del Padre.

Ieri sera, nell’Infermeria dei Padri Gesuiti in Via Petrarca a Napoli, p: Rolando Palazzeschi, per moltissimi anni Assistente della nostra CVX del Gesù Nuovo, è tornato alla casa del Padre. Lo ricordiamo con affetto e commozione, memori dei tanti doni che, attraverso di lui, Dio ci ha fatto. Innamorato di Gesù, il Maestro, ha avvicinato tantissime generazioni di donne e uomini a Cristo, illuminando la loro vita con l’esempio e la preghiera. Appassionato uomo di Dio, nella sua lunga vita, sempre coerente con la fede che professava, si è battuto per la Verità e la Giustizia. Numerose le testimonianze e le espressione di cordoglio che stanno giungendo in queste ore da parte di tanti amici e fratelli che lo hanno conosciuto. Riportiamo solo le parole di p. Carlo Manunza, attuale Assistente della CVX e suo successore: “Da ieri notte, prima della mezzanotte, p. Rolando ci accompagna dal cielo. Ora vede “faccia a faccia” quel Signore che per una lunga ha vita ha contemplato e servito, in tanti modi, nel volto di tanti fratelli e sorelle per i quali si è speso mentre camminava su questa terra. Le vicende della sua intensa esistenza lo han portato a conoscere e lavorare in modalità e attività diversissime fra loro nella vigna di Nostro Signore, facendosi carico di povertà di tutti i generi e condividendo nelle occasioni più disparate la luminosa ricchezza della sua appartenenza a Dio che è amore. Ha accumulato così una ricchezza di esperienza di vita, che da ultimo lo haRead More

Solidarietà a don Maurizio Patriciello

La CVX del Gesù Nuovo di Napoli esprime piena solidarietà a don Maurizio Patriciello per il vile atto intimidatorio subito. Insieme alle Comunità CVX della Zona Apulo-Campana, sottoscrive il documento di solidarietà della CVX in Italia, che qui ripropone. “La Comunità di Vita Cristiana in Italia, e in particolare le CVX della zona apulo campana, esprime solidarietà a don Maurizio Patriciello, parroco della parrocchia di San Paolo Apostolo a Caivano, a seguito del vile atto intimidatorio occorso la scorsa notte mediante l’esplosione di un ordigno. Da sempre don Maurizio è voce forte del Vangelo in un territorio difficile Egli continuamente denuncia le diverse forme di illegalità verso gli uomini e verso l’ambiente nella cosiddetta “terra dei fuochi”, e recentemente la ripresa delle attività di camorra in diversi comuni a nord di Napoli. A don Maurizio il sostegno e la preghiera dei gruppi CVX affinché, nel nome di Gesù, ogni ginocchio si pieghi, e possano pentirsi e convertirsi anche coloro che senza scrupoli usano le bombe per poter continuare indisturbati attività illecite il cui unico effetto è l’impoverimento del territorio e della realtà circostante.”