Referendum del 12-13 giugno. L’acqua, dono di Dio da difendere dalle speculazioni. La dichiarazione del Segretario Generale della CEI e le iniziative del popolo dell’acqua pubblica. La nostra Consiglia Salvio in campo.

alt

alt   riceviamo e pubblichiamo

COMUNICATO STAMPA

Il popolo dell’acqua in festa per la conclusione della campagna referendaria a favore del “SI”.

La conclusione della campagna referendaria del Comitato 2 Sì per l’acqua bene comune sarà una festa diffusa su tutta la penisola in linea con il percorso seguito finora e con la capillarità che ha saputo raggiungere l’iniziativa dei comitati territoriali. Dall’8 al 10 giugno, in centinaia di piazze in tutta Italia il popolo dell’acqua, anche insieme ai comitati che si battono contro il ritorno al nucleare, si incontrerà per dare l’ultima spinta ai referendum del 12 e 13 giugno, consapevoli di una battaglia culturale già vinta e con il quorum a portata di mano.

Le manifestazioni più grandi si annunciano a Torino, Bologna, Firenze e Bari. Ovunque manifestazioni, cortei, sfilate, bande, aperitivi, concerti, biciclettate secondo la fantasia e l’inventiva dei comitati territoriali che in questi mesi hanno sostenuto la battaglia per i 2 Sì per l’acqua bene comune e che un anno fa, tutti insieme, hanno raccolto un milione e quattrocentomila firme per proporre i due quesiti referendari.

A Torino l’8 giugno sarà una lunga giornata di mobilitazione che si concluderà a Parco Michelotti; a Firenze la sera del 9 è previsto un concertone in piazza; in Puglia durante quella che il comitato ha ribattezzato “la settimana dell’acqua” si contano a centinaia le iniziative in tutte le città e 3 carovane dell’acqua stanno percorrendo in lungo e in largo la regione; a Roma tutti i municipi sono attivi per fare delle iniziative di chiusura in un grande evento partecipato e diffuso in tutta la città.

Il 13 di giugno, a partire dalle ore 12.00, il Comitato Promotore farà di Piazza Navona il suo quartier generale a cui tutti i cittadini per l’acqua bene comune e contro il nucleare sono invitati ad aspettare insieme i risultati definitivi.

Avanti tutti insieme per la vittoria referendaria perché si scrive acqua e si legge democrazia.

 Roma, 4 giugno 2011

Luca Faenzi

Ufficio Stampa Comitato Referendario 2 Sì per l’Acqua Bene Comune
ufficiostampa@acquabenecomune.org

————————————-

LA DICHIARAZIONE DEL SEGRETARIO GENERALE DELLA CEI, MONS. CROCIATA

Citta’ del Vaticano, 24 mag. (Adnkronos) – ”L’acqua e’ questione di responsabilita’ sociale e bene comune, e’ necessario che vi sia responsabilita’ verso i beni comuni E che rimangano e siano custoditi per il bene di tutti”. E’ quanto ha detto questa mattina monsignor Mariano Crociata, Segretario generale della Cei, durante la prima conferenza stampa a margine dei lavori dell’assemblea generale della Cei in Vaticano. Crociata ha rilevato che i referendum, in quanto esprimono ”una delle forme della volonta’ popolare, sono da apprezzare”.

foto dalla Rete

 

alt


 http://www.youtube.com/watch?v=yvucR8yA4Sg

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.