Verso il referendum sull’acqua del 12-13 giugno 9 giugno: religiosi a pane e acqua

alt

alt

Verso il referendum sull’acqua del 12-13 giugno

9 giugno: religiosi a pane e acqua  (a Napoli alle ore 19,00)

Un giorno di digiuno per salvare l’acqua. L’appuntamento è a Roma in Piazza San Pietro: sono chiamati ad aderire sacerdoti, suore, missionari (nella foto, padre Alex Zanotelli). Ecco l’appello da sottoscrivere.


Carissimi sacerdoti, missionari(e) e religiosi(e).

Ci stanno rubando l’acqua!

Come possiamo permettere che l’acqua, nostra madre, sia violentata e fatta diventare mera merce per il mercato? Per noi cristiani, l’acqua è un grande dono di Dio, che fa parte della sua straordinaria creazione e non può mai essere trasformata in merce.

«Dammi da bere», chiede un Gesù, stanco e assetato, alla donna samaritana, nel Vangelo di Giovanni (4,7), letto durante la Quaresima in tutte le chiese cattoliche del mondo. «Dateci da bere!», gridano oggi milioni di impoveriti.

In un pianeta dove la popolazione sta crescendo e l’acqua diminuendo per il surriscaldamento, questo “dateci da bere” diventerà un grido sempre più angosciante. Nei volti di tutti gli assetati del mondo, noi credenti vediamo il volto del povero Cristo, che alla fine dei tempi di dirà: «Ho avuto sete e non mi avete dato da bere» (Mt 25,42).

L’Onu afferma che, entro la metà del nostro secolo, 3 miliardi di esseri umani non avranno accesso all’acqua potabile. È un problema etico e morale di dimensioni planetarie, che ci tocca direttamente. Di fatto, per noi cristiani l’acqua è sacra, è vita, è la madre di tutta la vita sulla terra; l’acqua ha un enorme valore simbolico e sacramentale.

Papa Benedetto XVI, nella sua enciclica Caritas in Veritate, ha affermato: «Il diritto all’alimentazione, così come quello all’acqua, rivestono un ruolo importante per il conseguimento di altri diritti, a iniziare, innanzitutto, dal diritto primario alla vita. È necessario, pertanto, che maturi una coscienza solidale che consideri l’alimentazione e l’accesso all’acqua come diritti universali di tutti gli esseri umani, senza distinzioni né discriminazioni» (37).

Nel Compendio della Dottrina Sociale della Chiesa si afferma: «L’acqua, per la sua stessa natura, non può essere trattata come una mera merce tra le altre e il suo uso deve essere razionale e solidale… Il diritto all’acqua, come tutti i diritti dell’uomo, si basa sulla dignità umana, e non su valutazioni di tipo meramente quantitativo, che considerano l’acqua solo come un bene economico. Senza acqua la vita è minacciata. Dunque, il diritto all’acqua è un diritto universale e inalienabile» (485).

Il segretario della Conferenza episcopale italiana, mons. Mariano Crociata, durante il convegno ad Assisi su “Sorella Acqua” (aprile 2011) ha affermato: «In questo scenario, conservano tutto il loro peso i processi di privatizzazione, che vedono poche multinazionali trasformare l’acqua in affare, a detrimento dell’accesso alle fonti e quindi dell’approvvigionamento, con conseguente perdita di autonomia da parte degli enti governativi. Il tema va affrontato dalla comunità internazionale, per un uso equo e responsabile di questa risorsa, bene strategico – l’oro blu! – attorno al quale si gioca una delle partite decisive del prossimo futuro. Richiede un impegno comune, che sappia orientare le scelte e le politiche per l’acqua, concepita e riconosciuta come diritto umano, come bene dalla destinazione universale (…). A dire quanto queste problematiche tocchino la sensibilità comune, la Corte costituzionale ha ammesso a referendum due quesiti, sui quali il popolo italiano sarà chiamato a esprimersi nel prossimo mese di giugno».

Come cristiani, non possiamo accettare la Legge Ronchi, votata dal nostro parlamento (primo in Europa) il 19 novembre 2009, che dichiara l’acqua come bene di rilevanza economica. Il referendum del 12 e 13 giugno sarà molto importante per bloccare questo processo di privatizzazione dell’acqua e per salvare l’acqua come un grande dono per l’umanità.

Scendiamo in piazza!

Come hanno fatto i monaci in Myanmar (ex Birmania) contro il regime che opprime il popolo.

Invitiamo, quindi, i sacerdoti, le missionarie e i missionari, i consacrati e le consacrate a trovarsi in Piazza San Pietro, a Roma, giovedì 9 giugno alle ore 12, per fare un grande digiuno.

Venite con i vostri simboli sacerdotali e religiosi, ma anche con i vostri manifesti pastorali, per gridare a tutto il popolo italiano: “Salviamo l’acqua!”.

Padre Adriano Sella e padre Alex Zanotelli

Per chi vuole dare la propria adesione all’iniziativa:

* il sito da visitare e cliccare per mettere il nome della propria adesione è: www.nigrizia.it
* oppure, inviare una e-mail a: adrianosella@virgilio.it o forum@nigrizia.it

Per informazioni: 346 2198404

 


ADESIONI  001 Padre Adriano Sella (Padova)

002 Padre Alex Zanotelli (Napoli)

003 Padre Fernando Zolli (Firenze)

004 Padre Franco Moretti (Verona)

 

005 Padre Elio Boscaini (Verona)

006 Padre Giuseppe Cavallini (Verona)

007 Padre Fabrizio Colombo (Verona)

008 Padre Marco Vailati (Verona)

009 Don Giorgio De Capitani (Rovagnate, Lecco)

010 Don Marco Tenderini (Cinisello Balsamo, MI)

011 Don Maurizio Mazzetto (Monticello Conte Otto, Vicenza)

012 Suor Elisa Kidane (Verona)

013 Don Bernard Byczek (Stazzema, LU)

014 Francesco Frontini (missionario laico a Hong Kong)

015 Padre Franco Mella (missionario del PIME, Hong Kong)

016 Padre Franco Cumbo (missionario del PIME, Hong Kong)

017 Fra Francesco Leudo (Roma)

018 Padre Marcello Storgato (Brescia)

019 Suor Francesca Fiorese (Padova)

020 Suor Eleonora Delcassi (Padova)

021 Padre Giovanni Ramanzini (Verona)

022 Padre Luciano Giarolo (Verona)

023 Suor Tiziana Longhitano (Suore Francescane dei poveri)

024 Don Agostino Rota Martir (Campo nomadi di Coltano, PI)

025 Don Michelangelo Tondo

026 Don Giuseppe Righini (Verona)

027 Don Carlo Prezzolini (Siena)

028 Suor Maria Grazia Mazzochin (Loreto)

029 Don Tonio Dell’Olio (Libera International)

030 Padre Daniele Moschetti (Sup. Prov. Comboniani, Juna, Sud Sudan)

031 Don Ermanno Michetti (Porto San Giorgio, Fermo)

032 Padre Gaetano Beltrami (comboniano in Perù)

033 Padre Arnaldo Baritusso (procuratore e postulatore gen. Miss. Comboniani)

034 Padre Franco Gioannetti (Marista)

035 Don Franco Quadri (Milano)

036 Don Angelo Esposito (Napoli)

037 Don Angelo Esposito (Napoli)

039 Don Ottorino Cosimi (Radio Incontri Valdichiana, Cortona)

040 Fratel Claudio Bozza (Verona)

041 Fratel Fulvio Lorenzini (Verona)

041 Padre Aldo Accorsi (Verona)

042 Padre Andreon Giuseppe (Verona)

043 Padre Silvano Barbieri (Verona)

044 Fratel Fernando Bartolucci (Verona)

045 Padre Giovanni Battelli (Verona)

046 Padre Bernardo Becchio (Verona)

047 Padre Elio Benedetti (Verona)

048 Padre Primo Bentivoglio (Verona)

049 Padre Luigi Capelli (Verona)

050 Padre Carlo Cappelletti (Verona)

051 Padre Sergio Contran (Verona)

052 Fratel Pietro Dusi (Verona)

053 Fratel Vincenzo Dall’Alda (Verona)

054 Padre Giovanni Fumach (Verona)

055 Padre Luigi Gambin (Verona)

056 Padre Ferruccio Gobbi (Verona)

057 Padre Silvano Gottardi (Verona)

058 Padre Silvio Greggio (Verona)

059 Padre Riccardo Mele (Verona)

060 Padre Lino Negrato (Verona)

061 Padre Luigi Parisi (Verona)

062 Padre Andrea Pazzaglia (Verona)

063 Fratel Paolo Reniero (Verona)

064 Padre Ezio Sorio (Verona)

alt

065 Padre Giampaolo Bandera (Verona)

066 Fratel Ottorino Gelmini (Verona)

067 Padre Luigi Marro (Verona)

068 Padre Romano Maran (Verona)

069 Don Alberto Bruzzolo (Prete Fidei donum di Milano in Perù)
070 Don Giovanni Rossi (Santa Maria del Piano Jesi, Ancona)
071 Don Domenico Ruggiano (Forchia, BN)
072 Fratel Albino Vezzoli (Fratelli Sacra Famiglia, Chieri, TO)
073 Padre P. Lino-Akiiki Spezia (Missionari Comboniani, Milano)
074 Don Alessandro Santoro (Comunità delle Piagge – Firenze)
075 Don Marco Ricci (Ercolano, Napoli)
076 Don Carmine Miccoli (Lanciano, CH)
077 Padre Rocco Bettoli (Comboniano, Manila)
078 Fratel Manuel João Pereira Correira (Ass. Economo Gen. Comboniani, Roma)
079 Suor Maria Pacifico
080 Padre Piergiorgio Paoletto (Pia Società San Gaetano, Mozambico)
081 Don Angelo Cassano (Bari)
082 Don Giovanni Rossi (Jesi, Ancona)
083 Suor Dorothy (Roma)
084 Don Giovanni Zambotti (Trento)
085 Don Francesco Frigo (Vicenza)
086 Padre Giovanni Murazzo (missionario in Brasile)
087 Padre Giovanni Gargano (missionario in Bangladesh)
088 Padre Giorgio A. Pisano (Napoli)
089 Suor Anna Mary Mukamwezi (Roma)
090 Don Matteo Menini (Vicenza)
091 Don Gianfranco Lalli (diocesi Termoli-Larino)
092 Diacono permanente Mario Visalli o.f.s.
093 Don Emilio Pupulin (S. Stino di Livenza, VE)
094 Don Alfredo Micalusi (Formia, LT)
095 Don Carlo Saccoccio (Gaeta, LT)
096 Don Massimo Capodiferro (Minturno, LT)
097 Don Francesco Fiorillo (Monte San Biagioi, Lt)
098 Don Luigi Gabbriellini (Pisa)
099 Sr Maria Luisa Gatto (Serve di Maria Riparatrici, Priora Provinciale)
100 Fratel Enrico Muller, fsc
101 Don Arturo Cristani (Comunità Casa del Giovane, Pavia)
102 Padre Diego Pelizzari (saveriano in Brasile)
103 Padre Alessandro Cortesi (domenicano, Pistoia)

104 Don Franco Corbo (Potenza)

SOSTENITORI

001 Vincenzo Liguoro (responsabile Mama Africa onlus)

002 Dott. Silvano Granchi (Dir. reg. Ass. Autonomie locali “Legautononie Toscana”)

003 Francesco Panaro

004 Roberto Rondini(Comitato Anguillara 2 “sì” per l’acqua bene comune)

005 Giampaolo Petrucci (Adista)

006 Giuseppe Mastruzzo (International University College of Turin)

007 Patrizia Mauro

008 Nadia Gonella (Movimento Civico Anguillara Bene Comune)

009 Giiuseppe Girardi (Anguillara, Roma)

010 S.E.L. Circolo Lago di Bracciano (Anguillara, Roma)

011 Susanna Bernoldi (A.I.F.O. Imperia)

012 Paolo Attanasio

013 Riccardo Della Rocca (Pres. naz. Movimento Adulti Scout Cattolici Italiani)

014 Fabio La Fata

015 Roberto Maccaroni

016 Stefania Salomone (Roma)

017 Massimo Grandicelli e Donatella Calabrese (Roma)

018 Antonello Piombo (Centro Sudi “G. Donati”, Bologna)

019 Luigi Merci e Carla Roncalli

020 Ragioneria Comune di Muscoline (Brescia)

021 Luciano e Giulia Micheletti

022 Gianluca Trovati (Genova)

023 Alfredo Rizza

024 Gianfranco Cenci

025 Saro Parasiliti (Roma)

026 Franco Contessa (Avezzano, Aquila)

027 Sebastiano Turco

028 Carla Rossi (Radio Incontri Valdichiana, Cortona)

029 Alessandro Andreotti (Comitato Acqua Bene Comune Sulmona)
030 Rosa Taschin (Ravenna)
031 Rita Pasqualetto (Mestre, VE)
032 Carlo Zille (Mestre, VE)
033 Massimiliano Sforzi (Pistoia)
034 Annalisa Coviello
035 Piercarlo Romanò (Seveso)
036 Maria Cristina Brini (Bologna)
037 Antonio Anzivino
038 Domenico Peruzzi (Desenzano del Garda)
039 Gilda Pozzati
040 Giulio Lucente
041 Fulvia Francisci
042 Lidia Maria Teresa Bonicalzi (Ciampino, Roma)
043 Massimo Pozzi (Castello di Brianza, LC)
044 Comitato cittadino “2 sì per l’acqua bene comune” (Besana in Brianza (MB)
045 Giuseppe Tedesco
046 M. Teresa Pellegrini Raho (Lariano, MI)
047 Davide Scudo (Lariano, MI)
049 Ambrosi Francesco (Vicenza)
050 Daniela Acquaviva
051 Agnese Ginocchio (Movimento per la Pace, Caserta)
052 Libero Ponticelli (presidente AIFO, Latina)
053 Fabrizio e Maria Chiara (Compagnia teatrale Itineraria, Milano)
054 Bruno Tartaglia
055 Arianna Lana (Roma
056 Rosa Colangelo
057 Carlo Sansonetti e Associazione Sulla Strada onlus
058 Daniele D’Angelo
059 Annapaola Cinelli (Pavia)
060 Anna Pugliarello

061 Enrico Morten

062 Laura Brandolini (San Martino Siccomari

063 Consiglia Salvio (del Comitato referendario campano 2sì per l’acqua bene comune)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.